City Camp e voti esami

I tanto attesi voti degli esami di cintura sono pronti. Qui sotto vi mettiamo i link per poterli consultare.
Voti Esami di Cintura Bambini maggio 2016

Voti Esami di Cintura Junior maggio 2016

Voti Esami di Cintura Karate maggio 2016

Voti Esami di Cintura Senior maggio 2016

Per la prima volta abbiamo tenuto le sessioni d’esame durante il City Camp, e l’edizione di quest’anno è stata davvero memorabile. Un grande contributo come al solito lo hanno dato i genitori, nostri alleati in un percorso educativo che vede al centro la crescita delle nostre giovani leve. Gli istruttori e le cinture nere inoltre hanno lavorato su più fronti, coordinando le attività di adulti e ragazzi. Gli ospiti si sono dimostrati degli insegnanti eccezionali, oltre che dei grande campioni. Hanno dimostrato una grande umanità e disponibilità. Ringraziamo quindi tutti, e vi invitiamo a partecipare al Summer Camp che, come ogni anno, si terrà a Piani di Luzza, vicino Sappada. Quest’anno sarà dal 3 al 7 agosto. Per informazioni potete contattare i M°Surian e Ferrarese, ma vi anticipiamo già che le attività saranno come al solito di alto livello e aperte a tutti.

La scorsa settimana inoltre si sono tenuti i collegiali per la nazionale Fikmbs a Taranto e anche quest’anno ci saranno dei nostri atleti a vestire la maglia azzurra ai prossimi europei che si terranno in Slovenia e i mondiali che si terranno in Irlanda. Questi i risultati delle qualificazioni:

Gaia Visentin -55kg old cadet Point fighting e Light Contact
Anita Salvalaio +70kg junior Point fighting
Matteo Berto +94kg junior Point fighting
Per il campionato del mondo cadetti e juniores in Irlanda.
Ottimo lavoro da parte di Giacomo Canato.
Luna Mendy -55kg senior Light contact
Roberta Cargno -65kg senior Light contact
Selezionati per gli europei in Slovenia.

Per un soffio ha mancato la selezione Giacomo Canato, ottimo atleta di Pontelongo che quest’anno ha collezionato prestazioni di alto livello in gara. Non gli mancheranno le occasioni per dimostrare quanto vale.

Chiudiamo invitandovi a seguirci anche su FB. Presto caricheremo le foto del City Camp.

Oss

City Camp Olimpico: Andrea Minguzzi

Andrea Minguzzi è un atleta davvero fuori dall’ordinario. Anche chi non mastica di lotta ha modo di apprezzare le sue doti atletiche.
Si è aggiudicato un titolo a squadre (2006) e 10 titoli individuali (dal 2000 al 2013) a livello di campionato italiano; mentre sia nel 2007 che nel 2008 ha vinto la medaglia di bronzo agli Europei di categoria.
Il 14 agosto 2008 ha battuto in finale l’ungherese Fodor (favorito alla vigilia) e si è laureato campione olimpico a Pechino, secondo azzurro a riuscire in tale impresa venti anni dopo il suo maestro Vincenzo Maenza.
Al City Camp avremo la fortuna di vederlo in azione e, in attesa delle sue lezioni, lo abbiamo intervistato.

1. Come ti sei avvicinato alla lotta?
Mio padre era allenatore in una piccola palestra in un paesino vicino Imola, Mordano (US Placci Bubano), fin da
piccolissimo lo seguivo in palestra prima per gioco poi per passione.

2. In alcuni Paesi la lotta è considerata sport nazionale. Secondo te cosa manca in Italia per darle risalto?
La Lotta non è uno sport popolare in italia, le cose da migliorare sono molte, principalmente ci vuole un
impegno maggiore e innovazioni da parte della Federazione.

3. Ultimo libro letto e serie televisiva che ti crea dipendenza.
Serie tv FRINGE, ultimo libro Cecità di José Sramago

4. Tensione pre gara. Ne soffri? Come la gestisci?
Visualizzazione tecniche, esercizi di respirazione.

5. Come è stata la tua vita dopo aver vinto l’oro olimpico?
Più o meno come prima, la lotta non è uno sport che ti arricchisce.

6. Parliamo di MMA. Ci hai mai fatto un pensierino?
Sono appassionato, conosco e pratico le varie discipline che la compongono per diletto, ma ormai ho un’età!
In italia gli sport di combattimento non hanno grossi ingaggi, se fossi stato in USA probabilmente ci avrei
pensato più seriamente.

7. Ho sentito di atleti che dopo aver vinto la medaglia d’oro se la tenevano addosso anche quando andavano in
bagno. È stato così per te?
Diciamo che non l’ho abbandonata.

8. Domanda di gossip: durante l’Olimpiade di Londra 2012 il Corriere aveva dedicato un articolo alle storie
d’amore tra atleti nate nel villaggio olimpico…a Beijing è stato lo stesso?
Le olimpiadi per un lottatore non sono momento di grossi svaghi, prima della gara c’è il peso e la tensione, dopo
si torna a casa. Non ho avuto queste fortune!
9. Come è strutturata la giornata tipo di un atleta di lotta che deve prepararsi per un evento come le olimpiadi?
7 risveglio muscolare, 10 allenamento , 16 allenamento. Il resto riposo, monotono ma efficace.

10. Per chiudere, vorresti ringraziare qualcuno?
Allenatori Genitori Amici, ma ormai già ho ringraziato tutti!

10 domande a… Georgian Cimpeanu

Per chi gravita attorno al mondo delle competizioni il nome di Georgian Cimpeanu è cosa nota. A livello nazionale è uno dei migliori atleti e si può vantare di aver vinto nello stesso anno il titolo italiano nel point, nel light e nella kick-light.
Ha vinto numerosi titoli a livello nazionale e internazionale e avremo il piacere di averlo tra i nostri ospiti alla quattordicesima edizione dell’Auxe City Camp che si terrà a Peseggia (Scorzè) dal 26 al 29 maggio.
Georgian ha scelto di fare dello sport la sua vita, e noi gli abbiamo chiesto di rispondere alle domande della nostra rubrica per conoscerlo meglio.
Lo ha fatto nell’unico modo che conosce: da grande campione.

1. Come ti sei avvicinato agli sport da combattimento?
All’età di 6 anni mio padre mi portò a vedere una lezione di karate con il mio attuale maestro. Me ne sono subito innamorato e da li non ho più smesso

2. Un atleta al quale ti sei ispirato.
Per anni fu Raymond Daniels, visto per la prima volta nel 2006. Cercavo di copiarlo in tutti i suoi gesti durante il combattimento. Mi sono ispirato anche a due campioni italiani, Domenico De Marco e Andrea Lucchese i quali erano tra i più tecnici e spettacolari atleti del momento.

3. Ultimo libro letto e serie televisiva che ti crea dipendenza.
L’ultimo libro letto è stato “La sfida dell’eccellenza” di Michele Surian che ogni tanto ripasso prima di qualche torneo. Sulle serie televisive potrei scrivere un tema, visto che sono molto appassionato, ma mi limito a citare le mie preferite: Breaking bad, The walking dead e Game of thrones.

4. Il più grande point fighter di tutti i tempi è…
Raymond Daniels


5. In cosa il pointfighting e il light contact di oggi sono cambiati rispetto al passato?

Il point fighting secondo me è cambiato in peggio. Le abilità degli atleti sono alle stelle già dai cadetti ma non possono emergere al meglio a causa di un regolamento non rispettato. Tutto ciò rende il point fighting, oggi, un combattimento monotono basato su 3-4 tecniche fondamentali. Mentre il light contact, con il fatto che molti point fighters combattono anche in questa disciplina, è diventato un combattimento molto dinamico dove gli atleti riescono a esprimersi al meglio senza preoccuparsi dello stop dell’arbitro dopo essere stati colpiti.

6. Cosa vuol dire essere una cintura nera?
Il mio maestro mi ha messo in testa da sempre un concetto di Bruce Lee: la cintura serve solo a tenere su i pantaloni. Concetto che condivido a pieno. Mi capita spesso di prendere esempio dal bambino di 4-5 anni, da quello di 10 o dal ragazzo che fa kickboxing da un anno, dalla loro voglia di imparare e dal loro entusiasmo. La cintura sta a indicare un percorso che fa la persona, ma non indica ciò che è la persona.

7. Qual è stato il momento più bello vissuto da atleta?
Il momento più bello vissuto da atleta è stato all’età di 16 anni dove ad un Bestfighter riuscii a battere l’allora campione del mondo senior della categoria, il quale stava passando uno dei momenti più favorevoli della sua carriera da atleta. In quella stessa edizione del Bestfighter riuscii a portare a casa 4 medaglie d’oro, è stato davvero fantastico!

8. Il più brutto invece?
Il più brutto è stato quando ho dovuto affrontare un evento spiacevole con mia madre durante il quale non riuscivo ad essere concentrato nè in palestra nè alle gare.


9. Devi partecipare a un torneo a squadre. Crea il tuo dream team, puoi scegliere qualsiasi atleta.

Se dovessi fare un torneo di point fighting sceglierei di affiancarmi Rayomond Daniels, Domenico De Marco e Andrea Lucchese, sarebbe epico.

10. Per chiudere, vorresti ringraziare qualcuno?
Si, avrei da ringraziare molte persone ma mi limito a quelle più importanti. I miei genitori, che da quando ho cominciato a praticare questo sport hanno avuto rinunce nella vita e fatto sacrifici soprattutto economici per far si che io potessi dedicarmi al 100% a questo sport. Vorrei ringraziare i genitori dei ragazzi agonisti ed il mio team per il loro grande supporto, vorrei dire che è fondamentale. Ed infine forse il più importante, vorrei ringraziare la persona che ha reso possibile tutto questo: il mio maestro Marco. Mi ha aiutato ad essere ciò che sono oggi, mi ha aiutato a essere migliore come persona giorno dopo giorno e a sconfiggere le mie paure. Mi ha affiancato in questo viaggio come maestro e come amico e un semplice grazie non basta.

Campionati Italiani e City Camp 2016

L’appuntamento con i campionati italiani si è tenuto questo fine settimana, a Riccione, e ha visto la nostra scuola classificarsi al dodicesimo posto sul medagliere complessivo che vantava più di cento Asd.
Torniamo a casa da questa esperienza con sei titoli italiani, un secondo posto e due terzi posti. Al di là dei risultati, bisogna dire che ci sono state delle ottime prestazioni da parte di tutti i partecipanti. Daniele Vello, Fabrizio Campagnolo, Marco Pagan, giusto per fare alcuni nomi, si sono dimostrati assolutamente all’altezza della competizione.

Le nostre ragazze si sono dimostrate una volta in più tra le più forti a livello nazionale, e sono pronte a conquistare un posto per vestire il kimono della nazionale Fikmbs.

Oltre agli ottimi risultati in gara all’interno di una stagione agonistica davvero intensa sia per numero di competizioni che per qualità degli atleti, c’è l’evento che molti aspettavano: il City Camp.

Quest’anno si terrà dal 26 al 29 maggio a Peseggia, Scorzè, nella palestra delle scuole elementari.
Pare una frase fatta, ma quest’anno gli ospiti sono straoridinari nel vero senso della parola: fuori dall’ordinario.
Nell’anno delle Olimpiadi di Rio, abbiamo deciso di far respirare a tutti l’aria delle olimpiadi, invitando una medaglia d’ora olimpica e un atleta che vi parteciperà nel taekwondo.
I loro nomi sono Andrea Minguzzi e Tony Stephenson.
Oltre a loro ci sono anche altri ospiti di levatura internazionale, che permetteranno alla quattordicesima edizione del City Camp di essere ricordata a lungo: Marco Ruzzante, campione di kata freestyle e Georgian Cimpeanu, campione del mondo senior e junior di light, un atleta con un medagliere impressionante.
Marco molti di voi lo avranno visto di sicuro in alcuni show televisivi ma vi assicuriamo che dal vivo è ancora più spettacolare.
Per farvi capire lo spessore atletico di Georgian Cimpeanu invece vi portiamo questo esempio: nel 2014 è stato l’unico atleta a vincere il titolo italiano nel point, nel light e nella kick light.
A questo punto vi invitiamo a prendere l’agenda e segnare questi giorni: 26-27-28-29 maggio, scrivete in maiuscolo “CITY CAMP” e venite a trovarci!
Come al solito, i M°Surian e Ferrarese sono a disposizione per ulteriori informazioni, altrimenti potete contattarci scrivendoci sulla nostra pagina Facebook Auxe.
Come ogni anno, domenica ci sarà la possibilità di fare sparring con i partecipanti e i campioni.

Vi aspettiamo numerosi!

Austrian Classic and much more!

Il termine corretto per definire il fine settimana appena passato potrebbe essere “denso”.

L’Auxe è stata infatti impegnata su più fronti: Corso di aggiornamento e convalida diplomi Fikmbs, Austrian Classic e una domenica mattina di allenamento tra gli atleti più giovani delle nostre scuole in provincia di Treviso.

Sul fronte gare, ancora una volta siamo riusciti a tornare a casa con un bel bottino di medaglie.
Se seguite la nostra pagina Facebook Auxe avrete già visto gli ottimi risultati conseguiti dai nostri atleti, se non lo avete già fatto, ve li riportiamo qui di seguito:

3 MEDAGLIE D’ORO
Gaia Visentin -55kg old cadets Point Fighting
Gaia Visentin -60kg old cadets Point Fighting
Roberta Cargno -65kg Light Contact

3 MEDAGLIE D’ARGENTO
Gaia Visentin -55kg junior Point Fighting
Roberta Cargno -70kg Light Contact
Luna Mendy-55 kg light contact

1 MEDAGLIA DI BRONZO
Luna Mendy-60 kg light contact

Le nostre ragazze sono diventate ormai delle punte di diamante a livello nazionale. Alla gara ha partecipato anche Alberto Caniglia, altro ottima atleta che sta crescendo molto a livello tecnico.

Il corso di aggiornamento ha visto invece il nostro M°Michele Surian impegnato in qualità di formatore assieme al M° Alessandro Milan della scuola Area Sport di Rovigo. Il corso di Camponogara è stato un momento necessario a istruttori e Maestri per fermarsi un attimo e riflettere sul nostro sport e il modo di allenare.

Domenica mattina invece i nostri giovani atleti di tre scuole si sono incontrati per passare una mattinata di sano allenamento e convivialità sotto la direzione degli istruttori Andrea Klein, Stefano Careddu e Michela Franzoso, tutti e tre molto attenti al settore giovanile.

Nuove sfide ci aspettano nei prossimi mesi, e numerosi momenti di gioia e sport, come il City Camp. Quest’anno ci sono numerosi ospiti di alto livello, quindi non perdete altro tempo, dal 26 al 29 maggio vi aspettiamo numerosi a Peseggia di Scorzè!

A presto per altre informazioni, seguiteci come sempre anche su Facebook!

Coppa Italia Eboli 2016

La prima gara nazionale per i nostri atleti si è tenuta il 18 e 19 marzo a Eboli (Sa). Come sempre, abbiamo gareggiato nel light contact e nel point fighting e, sotto la guida del M°Surian, abbiamo conquistato ben sette primi posti, un secondo posto e un terzo posto.

Questo il medagliere:
Light contact
Gaia Visentin 1° -55 kg old cadets
Luna Mendy 1° -55 kg senior
Roberta Cargno 1° -65 kg senior

Point
Gaia Visentin 1° -55kg old cadet
Mathias Bernal 1° +60 kg old cadets colorate
Anita Salvalaio 1° +70kg junior e 1° +70 kg senior
Alberto Caniglia 2°-63 kg senior e 3°-63kg junior

I nostri ragazzi e le nostre ragazze, ancora una volta, hanno dimostrato un alto livello tecnico, candidandosi a pieno titolo per la nazionale. Il calendario è fitto, ma si stanno preparando adeguatamente. Il prossimo fine settimana ci si gode un po’ di meritato riposo, per poi trasferirsi a Varese per la pointfighting cup, la quale l’anno scorso ha visto la partecipazione di Raymond Daniels e Jack Felton, nostri ospiti qualche giorno prima per un meraviglioso stage che si era tenuto al Pacinotti di Mestre e che ha visto la partecipazione di duecento atleti dal Triveneto.

A breve vi daremo molte altre informazioni su un altro appuntamento targato Auxe al quale non si può mancare: il City Camp. Come sempre, si terrà a Peseggia, vicino Scorzé (Ve) l’ultima settimana di maggio, dal 26 al 29. Anche quest’anno ci saranno fantastici ospiti, vi anticipiamo solo che uno di loro è un Campione Olimpico!

Segnatevi già le date sul calendario e preparatevi a uno degli appuntamenti migliori della stagione.
A breve posteremo anche alcune foto dei podi, seguiteci sulla nostra pagina Facebook per aggiornamenti.
Per diventare più bravi, bisogna allenarsi con i più bravi!

Oss

Irish Open 2016

Irish Open. Se avete seguito la nostra pagina Facebook, avrete avuto modo di seguire in diretta gli aggiornamenti sulla gara più attesa della stagione.

La nostra squadra torna con due primi posti, quelli di Roberta Cargno nei -65kg light contact e Luna Mendy nei -55kg sempre di light contact.
C’è stato anche un ottimo terzo posto della nostra Gaia Visentin negli old cadets e assieme alle nostre atlete “medagliate” c’era anche il resto di un’ottima squadra che ci ha messo il cuore, vincendo l’emozione di una gara importante e facendo un’esperienza che pochi possono dire di avere.
La direzione tecnica era affidata al nostro M°Ferrarese, aiutato da Fabio Panizzolo e impreziosita dalla collaborazione con Manuel Nordio.

Alberto Caniglia, Giacomo Canato, Riccardo Falasco, Matteo Berto, Anita Salvalaio, Giorgia Possamai e Martina Vettore ci hanno messo davvero molto in questa gara. La nostra squadra è giovane ma, in costante miglioramento.

Continuate a seguirci e a fare il tifo per loro!

Visitate la nostra pagina Facebook per vedere le foto!

Oss

Auxe MMA e Irish Open

Domenica scorsa la nostra squadra è cresciuta.

La settore di Mixed Martial Arts Auxe seguito da Alfred Meca ha partecipato a una gara di MMA light tenutasi a Cittadella (Pd), conquistando due podi.
Al di là delle medaglie, il fatto di partecipare con cinque atleti in un settore per noi nuovo è un ottimo risultato, frutto dell’impegno dei nostri atleti e del nostro istruttore Alfred.
Ma non solo.
Il settore Kata, seguito da Marisa Miele, e quello delle Mixed Martial Arts portato avanti da Alfred Meca sono per la nostra scuola nuova linfa, e ci danno la possibilità di ampliarci in due mondi diversi tra loro ma accomunati da un’unica grande passione: quella per l’allenamento.

Entrare a far parte della nostra scuola non vuol dire allenarsi e imparare una cosa soltanto, ma avere la possibilità di apprendere e cimentarsi in più discipline, in una parola CRESCERE.
Per chi volesse provare un allenamento di MMA, può chiedere informazioni presso la palestra Sport Studio di Scorzè, gli estremi li potete trovare all’interno della nostra sezione Palestre. Quello delle Mixed Martial Arts è di sicuro un settore degli sport da combattimento con i fari puntati addosso, di crescente visibilità e noi vi aderiamo portandovi i nostri valori di scuola che da anni si impegna nella formazione di nuovi atleti.
A Denis Mantovan, Luca Gibellato, Mattia Gambarin, Alex Berton e Simone vanno i nostri complimenti, sperando di vederli presto in nuove competizioni!

E a proposito di gare, la nostra squadra agonisti di Point e Light è partita alla volta di Dublino, dove questo fine settimana si terranno gli Irish Open, appuntamento di fama mondiale, dove storicamente hanno partecipato i migliori atleti del mondo. Tra questi ricordiamo il nostro M° Marco Ferrarese che, per chi non lo sapesse, è entrato nella storia tra i grandi del nostro sport per aver vinto gli Irish Open.

Il 6 marzo si terrà anche il terzo Absolute Beginner, mentre il 19 e 20 ci sarà la Coppa Italia a Eboli.

Dal 1 al 3 aprile ci si trasferisce a Varese per la Pointfighting Cup, per poi varcare il confine del 15 al 17 aprile per un altro grande appuntamento della stagione: gli Austrian Classic a Innsbruck.

La settimana successiva è il turno della Coppa del Presidente a Livorno e dal 6 all’8 maggio a Riccione ci saranno i campionati italiani.

Dal 13 al 15 maggio in Ungheria ci sarà la World Cup Hungary e dal 3 al 5 giugno a Rimini ci aspetta il Bestfighter,

Stay strong, stay tuned.

Seguiteci sulla nostra pagina Facebook Auxe e su Instagram come auxe_team.

Oss

Gare e soddisfazioni targate Auxe

Siamo nel pieno della stagione agonistica. Il calendario delle gare quest’anno è particolarmente intenso, e vede impegnati i nostri atleti su più fronti.

Lo scorso fine settimana l’Auxe era impegnata nella seconda fase dell’interregionale di Montebelluna, dove ancora una volta abbiamo dimostrato di esserci con la testa e con il corpo, portando a casa importanti risultati nel point, nel light e nella kick light. I primi posti nelle categorie sono stati ben nove, seguiti da cinque argenti e ben undici bronzi.

Venticinque medaglie, un ottimo risultati per la nostra scuola in una gara dove gli avversari erano davvero di ottimo livello.

La squadra di kata, supervisionata dalla campionessa Marisa Miele era impegnata a Montegrotto in un’altra importante competizione, e anche lì abbiamo fatto incetta di medaglie: ben sei, tre primi posti e tre secondi, a dimostrazione che stiamo crescendo anche in quel settore.

Da anni ormai la nostra scuola vede i propri atleti impegnati su più fronti delle discipline di contatto.
I risultati nel light contact degli ultimi anni sono davvero impressionante, e ora stanno arrivando anche le prime soddisfazioni nel kick-light, altro settore che vede la nostra presenza.
Sotto la guida di Alfred Meca inoltre abbiamo iniziato a gareggiare anche nelle MMA, e siamo determinati a continuare nella nostra strada di crescita perché è lì che riposa il significato del nostro nome.

Proprio questa sera, la nostra Luna Mendy salirà sul tatami in Grecia, sotto la guida di Manuel Nordio, all’interno di una prestigiosa competizione, gli Hellas Open. Con lei ci sarà Cristina Fiorin, ottima atleta dell’Area Sport.

Come al solito vanno i nostri complimenti non solo a chi ha vinto, ma tutti i partecipanti, perché quando si ama il proprio sport e lo si pratica con passione vale il detto secondo cui non esistono vittorie e sconfitte, ma vittorie e lezioni.

Risultati esami di passaggio di cintura

Ecco a voi i risultati degli esami di passaggio di cintura.
Per vedere il file, è sufficiente cliccare sul link “Lista esami cintura 28-01-2016″.

Domani vi aspettiamo per l’Auxe Training Contest a Mestre, presso la palestra Pacinotti in via ca’Rossa!

Non mancate!

Oss

LISTA ESITI ESAMI CINTURA 28-01-2016

Golden glove, gara di kata ed esami di passaggio di cintura

Questo fine settimana l’appuntamento è con una delle gare più importanti della stagione: il Golden Glove. Le competizioni inizieranno domani e, per chi volesse, c’è anche la possibilità di partecipare a stage di altissimo livello. Per il light contact ci saranno Ivan Sciolla e Manuel Nordio, per il point fighting invece a salire in cattedra saranno gli ungheresi con il M°Istvan Kiraly e i pluricampioni Zsolt Moradi e Kristzian Jaroszkievicz.
Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare il sito www.goldenglove.it. La gara si terrà a Conegliano.

Ricordiamo a chi partecipa che nel point fighting sono obbligatori i paragomiti e ci raccomandiamo con tutti di assicurarsi che il proprio certificato medico agonistico sia valido.

Contemporaneamente, ci sarà un’altra competizione importante: la nostra scuola, grazie al prezioso aiuto della campionessa Marisa Miele, parteciperà a una gara di kata al Palamaser con otto atlete.
Vi ricordiamo inoltre l’appuntamento del 28 gennaio con gli esami di passaggio di cintura presso la palestra Sport Studio di Scorzè a partire dalle ore 19.00 .
Si è pregati di presentarsi con la divisa della nostra scuola e di comunicare tempestivamente al proprio istruttore eventuali problemi di orario.

Oss

Esami di passaggio di cintura e gara sociale

Cari amici,

un altro anno è iniziato e le attività dell’Auxe continuano come sempre, con nuove energie e voglia di ottenere splendidi risultati.
Iniziamo l’anno con il consueto appuntamento per gli esami di passaggio di cintura, i quali si terranno presso la palestra Sport Studio di Scorzé il 28 gennaio.

Altro appuntamento importante sarà la gara sociale: la nostra associazione ha infatti da tempo deciso di promuovere l’educazione alla competizione per i più grandi e i più piccoli. A tale proposito organizziamo, ormai da anni, i consueti Mag e Big Mag. Abbiamo deciso quest’anno di riprendere a organizzare delle gare sociali, all’interno delle quali gli allievi di tutte le nostre scuole potranno conoscersi e competere insieme. L’appuntamento per questa nostra iniziativa è fissato per il giorno 7 febbraio, presso la palestra Pacinotti in via Ca’Rossa a Mestre, vicino il commissariato. Più avanti vi forniremo maggiori dettagli sugli orari.

Sono ammessi tutti i livelli, ma chiaramente è più che benvenuto chi non ha mai fatto una gara, per timore, mancanza di tempo o perché non si sentiva adeguato.
Il contesto sarà quello associativo, ma ci saranno tatami e le nostre cinture nere e istruttori faranno da arbitri.

Segnatevi quindi queste due importanti data: 28 gennaio e 7 febbraio.

Nel frattempo, continuate ad allenarvi!

Oss

Corso sulla gestione delle emozioni e goal setting.

All’interno del nostro sito abbiamo già avuto modo di parlare dell’importanza delle abilità mentali con la dott.ssa Cristina Rampin, qualche tempo fa.
Un certo tipo di psicologia nella pratica sportiva è fondamentale, e molti atleti di livello lavorano su questo aspetto con la stessa meticolosità con cui programmano la preparazione atletica. I meccanismi della mente influiscono nella vita di tutti i giorni, e in un atleta possono fare la differenza tra una preparazione buona e una volta a una prestazione d’eccellenza, in poche parole influiscono nel demarcare la linea tra vittoria e sconfitta, a volte sottilissima.

Per questa ragione l’anno scorso alcuni atleti e istruttori hanno avuto la possibilità di accedere a un corso di Mental Training tenuto dal nostro maestro Michele Surian con la collaborazione della dott.ssa Cristina Rampin.

Il curriculum di Michele Surian è noto a molti, per ricordare i punti principali possiamo dire che è laureato in Scienze Motorie, ha conseguito un Master in Psicologia dello Sport, ha pubblicato un romanzo sportivo dal titolo “La Sfida dell’eccellenza” edito da Mursia, è istruttore Coni di quarto livello e ha allenato numerosi campioni del mondo di kickboxing. Michele è stato campione europeo ed è stato per molti anni tra i migliori a livello internazionale nella nostra disciplina.
In questo periodo, in qualità di formatore, sta girando l’Italia tenendo seminari sulle abilità mentali.
L’errore più comune è quello di pensarle solo relative al settore degli sport da combattimento: un corso sulla gestione delle emozioni e il goal setting è rivolto a tutti i tipi di sport e a chi è deciso a cambiare il proprio approccio alla quotidianità, alle sfide che la vita ci presenta ogni giorno.
Domenica 13 dicembre, presso il Primhotel di via Garibaldi 115 a Oderzo, Michele terrà un seminario dal titolo “Tecniche fondamentali di goal setting e gestione delle emozioni”. E’ aperto a tutti, inizierà alle 09.00 e terminerà alle 18.00 con un’ora di pausa pranzo dalle 13.00 alle 14.00 . Vi invitiamo a contattare gli organizzatori al numero indicato nell’immagine. Potete inoltre scriverci nella nostra pagina facebook Auxe.
Oss

Mondiali Wako 2015- Luna Mendy vice campionessa del mondo

Luna Mendy vice campionessa del mondo di light contact.
Dopo il secondo posto ai campionati del mondo Junior, la nostra Luna è riuscita ad arrivare a un passo dall’oro alla sua prima esperienza mondiale in categoria senior. Brava!

La nostra squadra, presente all’edizione 2015 dei mondiali Wako in Irlanda, è riuscita a salire sul podio, mancando di poco il primo posto.
Assieme a Luna, a far parte della nazionale femminile di light contact c’erano anche Arianna Fossaluzza e Roberta Cargno, entrambe atlete con esperienza alle spalle. Purtroppo però, nonotante una grande dedizione alla preparazione in vista del mondiale, non sono riuscite a superare la soglia dei quarti di finale.
Tutte e tre le nostre atlete però sono riuscite a dimostrare uno splendido spessore atletico, tenendo alta l’immagine e i valori in cui crediamo.
Hanno lottato fino all’ultimo, affrontando le difficoltà con coraggio.
Il light contact è una disciplina che sta crescendo, sia a livello di qualità che quantità di atleti praticanti, e noi abbiamo il piacere e il privelegio di annoverare tra el nostre fila numerosi campioni.
Ci teniamo a complimentarci anche con gli altri atleti che hanno fatto parte della nazionale per i risultati conseguiti, portando l’Italia al terzo posto come medagliere nel light.
Una nota di merito va alle altre donne della nazionale di light, Francesca Barison, Cristiana Fiorin, Giulia Compagno. Le ultime due hanno conquistato una splendida medaglia d’argento, ma tutte hanno comunque dato prova di coraggio e voglia di vincere, mostrando doti tecniche straordinarie.
Una menzione d’onore la merita di sicuro anche Cristina Caruso, che dopo una splendida stagione piena di vittorie conquista anche un terzo posto al mondiale nella specialità del contatto pieno.
L’Auxe è stata una bella parte di questa nazionale di light, e le nostre atlete che non sono riuscite a conquistare un posto sul podio sono pronte a ripartire, motivate e cariche.
Ed è una splendida vittoria.

Ultime news e regolamento gare Fikmbs

Questo fine settimana si è tenuto l’absolute Beginner, la gara dedicata ai principianti e alle nostre nuove leve.
La mattina i più piccoli si sono cimentati nel Big Mag, mentre nel pomeriggio è stata la volta dei nostri atleti e delle nostre atlete. Molti di loro hanno provato per la prima volta l’emozione della competizione, di salire sul tatami con degli arbitri, un avversario davanti che non conoscevano e il coach alle spalle a dare indicazioni sulla tattica. A tutti coloro che hanno avuto il coraggio e la voglia di iniziare una nuova avventura va il nostro applauso.
Contemporaneamente, dagli Stati Uniti, due nostre atlete con esperienza a livello internazionale di gare facevano ritorno in Italia dopo un’entusiasmante trasferta americana.
Si tratta di Giada Semenzato e Marta Novello. La prima è riuscita ad accedere alla semifinale con una grande prestazione contro un’atleta americana, dando molto filo da torcere e mettendo a segno colpi importanti.
Marta ha combattuto nel point fight e ha partecipato anche nei kata, mostrando un miglioramento tecnico eccezionale in questo ultimo periodo, frutto di un duro lavoro e della supervisione della nostra istruttrice e campionessa Marisa Miele.

Il 21 novembre, parte della nostra squadra agonisti partirà per i campionati del mondo Wako a Dublino.
La nazionale light femminile quest’anno parla veneto, e nel team la presenza Auxe è numerosa. Un grosso in bocca al lupo alle nostre ragazze!

Come abbiamo già avuto modo di dire, la nostra scuola promuove e incentiva l’educazione alla competizione.
Parte di questa educazione passa attraverso il rispetto di un regolamento per le gare.

Invitiamo quindi tutte le atlete e gli atleti a leggere attentamente il regolamento Fikmbs.

Lo alleghiamo qui Regolamento Semi, Light, Kick Light e Musical Forms – agg.to Dic. 2011

Pagina successiva →

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie